Progetto Italia Federale

Federalismo e Scuola
a cura di Francesco Paolo Forti
Qualità dei risultati scolastici
e spesa % su PIL
Potete approfondire gli argomenti direttamente con 
l'autore scrivendo a questo indirizzo di posta elettronica
 Progetto Italia federale: Home Page
 Ultimo aggiornamento: Novembre 2001
 Importi in Euro - - 
Rapporto tra spesa educativa e risultati scolastici. Esiste una correlazione non perfetta al 100% tra le due liste ma comunque abbastanza marcata. Nelle due liste sono evidenziati i paesi federali. Essi costituiscono il 13% del totale delle nazioni ma anche il 50% delle nazioni più ricche ed il 30% delle nazioni che spendono di più nella educazione e che ottengono i migliori risultati nelle graduatorie delle conoscenze

Graduatoria per le conoscenze matematiche 
di base (a 12 anni) per i paesi esaminati.
Prog
Nazione
Punteggio
1
Olanda
560
2
Svezia
552
3
Danimarca
547
4
Svizzera
540
5
Iceland
534
6
Norvegia
528
7
Francia
523
8
Australia
522
9
Nuova Zelanda
522
10
Canada
519
11
Austria
518
12
Slovenia
512
13
Germania
495
14
Ungaria
483
15
Italia
476
16
Russia
471
17
Lituania
469
18
Cecoslovacchia
466
19
Stati Uniti
461
20
Cipro
446
21
Sud Africa
356

Fonte dei dati: http://nces.ed.gov/timss/twelfth/index.html

Spesa in % sul PIL
OECD countries (1997)
Spesa 
Pubblica
Spesa Pubblica 
e Privata
Svezia
6.8 
6.9 
Danimarca
6.5 
6.8 
Finlandia
6.3 
6.3 
Austria
6.0 
6.5 
Portogallo
5.8 
5.8 
Francia
5.8 
6.3 
Svizzera
5.4 
6.0 
Canada
5.4 
6.5 
Stati Uniti
5.2 
6.9 
Islanda
5.1 
5.7 
Belgio (Fl.)
4.8 
5.2 
Spagna
4.7 
5.7 
United Kingdom
4.6 
Italia
4.6 
4.8 
Germania
4.5 
5.7 
Irlanda
4.5 
5.0 
Olanda
4.3 
4.7 
Giappone
3.6 
4.8 
Grecia
3.5 
4.9 
Media OECD
5.1 
5.8 
Fonte OEDC, rapporto 2000 sulla scuola
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 


I risultati della ricerca IALS-SIALS in 21 Paesi (1994-2000) da un documento di Vittoria Gallina CEDE 14 Giugno 2000
Anche questa analisi testimonia una marcata superiorità dei modelli scolastici nordici ed il buon piazzamento dei paesi federali, pur considerando che nel caso svizzero il multilinguismo e quindi in numero elevato di lingue obbligatorie fin dai primi anni di scuola sono un ostacolo alla qualità espressiva nella lingua madre. Cile, Italia, Polonia e Slovenia sembrano avere le performances peggiori nelle tre competenze. I paesi nordici ed i paesi federali ottengono una migliore distribuzione delle competenze di livello superiore.
Paragonando direttamente Italia e Svizzera (anche la Svizzera italiana) si nota che in CH è quasi dimezzato il numero di casi che raggiungono solo le competenze di livello 1 e che è molto più alto il numero di coloro che raggiungono competenze di livello 3 e 4/5. Fatto che per essere un paese privo di un ministero della pubblica Istruzione può apparire singolare e fa comunque riflettere.


In aggiunta a quanto evidenziato, segnalo i risultati dell'ultimo rapporto 2001 OECD/PISA (OECD PISA Study Provides International Comparative Data on Schooling Outcomes)  e le tabelle aggregate (pdf).